Bisogna continuare così: le ultime due per conquistare la salvezza

di Tommaso Cossio
Vedi letture
Foto

Bisogna continuare così. 

Una bella partita, tre goal nel primo tempo per chiudere il discorso Frosinone, una bella, bellissima risposta alla tifoseria che ha accompagnato la squadra nel Lazio.
Samir è andato a segno ed è un ottimo segnale, dopo l'anno difficile causa infortuni il difensore brasiliano può godersi il momento con la squadra e recuperare energia e forze in vista di quella che sarà un altra partita fondamentale ad Udine contro la Spal.

Queste sono vittorie che fanno morale, che danno forza. Si dice che quando il" gioco si fa duro, i duri inizino a giocare ", e quei tre goal nel primo tempo contribuiranno sicuramente a portare sicurezza e tranquillità.
Abbassare la guardia sarebbe però errato, la squadra ancora non può ritenersi completamente salva e serviranno ancora degli sforzi per concludere al meglio la stagione.

La forma di Okaka è sembrata ottima, Stefano dalla prima partita ci ha messo tanta tanta grinta, e la presenza di questo giocatore ha contribuito molto sia a livello di gioco che di influenza positiva sui compagni. Musso ad ogni partita riesce a mostrare qualche cosa di importante, nonostante la leggerezza su Pinamonti il ragazzo argentino è in prospettiva uno dei migliori portieri degli ultimi 6 anni. 

Mister Tudor ha giocato una partita intelligente, certo non si giocava contro un avversario formidabile ma nonostante tutto la squadra è scesa in campo bene, è più difficile preparare partite del genere che contro grandi squadre , a livello mentale quelle si preparano da sole solamente guardando la formazione avversaria. 

Ad Udine quindi toccherà alla Spal questa settimana, il direttore Pradè ha chiesto senza mezzi termini una bolgia allo stadio e sicuramente la curva nord si renderà protagonista del match, spingendo i ragazzi verso una salvezza che in certi momenti della stagione non è stata così scontata. I tifosi non mancheranno sicuramente l'appuntamento e renderanno lo stadio Friuli un'arena, caricando i ragazzi per trasmetterli tutta la voglia e la determinazione possibile per annullare gli avversari. 

A livello tattico non dovrebbero esserci grandi modifiche con il tandem Lasagna Okaka supportati da De Paul, D'Alessandro e Larsen sugli esterni ed Ekong, Nuintinck e Samir davanti a Musso. A Fare il vertice basso dovrebbe essere Mandragora ma attenzione a Wilmot, Sandro dovrebbe prendere le redini del centrocampo con Badu pronto a subentrare e a caricare d'esperienza e tecnica il centrocampo. 

Tutto è pronto. Lo Stadio, i tifosi sono già in fibrillazione e gli undici leoni che la curva e "il Friuli " sosterrà dovranno rispondere al massimo. 
 


Altre notizie