SEZIONI NOTIZIE

Musso: "Il rigore parato contro la Spal è stata la mia parata più bella in questa stagione. Felice di giocare nell'Udinese"

di Jessy Specogna
Vedi letture
Foto

Juan Musso è intervenuto in diretta su Zoom per rispondere alle domande dei tifosi. Ecco le sue parole:

"Penso a dare il massimo per l’Udinese perché è la squadra che mi ha dato la possibilità di giocare la serie A. Una società organizzata e seria, con dei compagni di squadra molto professionali, un bello stadio, una bella città e una tifoseria molto presente. Sono felicissimo di essere a Udine di regalare emozioni ai tifosi bianconeri. Questo club è il top."
 

Come hai trascorso la quarantena e come è stato l’impatto della ripresa degli allenamenti?

Per quanto riguarda gli allenamenti in casa non sempre è stato facile trovare le motivazioni giuste, ma ce l’ho messa tutta e sono riuscito a mantenere una buona condizione. Sono rimasto stupito da come anche i compagni siano riusciti a presentarsi in forma alla ripresa degli allenamenti in campo: significa che durante il lockdown hanno lavorato bene. 
 

Come ti eri sentito alla notizia della sospensione del campionato?

Un po’ triste perché ero consapevole della diffusione del virus nel mondo, ma non mi aspettavo una interruzione così improvvisa. Poi però mi sono subito dato da fare per allenarmi al meglio nel modo in cui ci era concesso.
 

Cosa ti è mancato di più durante questo periodo?

Le partite. Amo soprattutto giocare alla Dacia Arena, sapendo che di avere tutto il sostegno di famiglia e tifosi ti spinge ancora di più a cercare di fare risultato.
 

Ora si va verso la ripresa del campionato a porte chiuse.

Come calciatore mi piacerebbe tornare in campo, ma non è bello giocare senza pubblico. Sappiamo che i tifosi ci sosterranno comunque in ogni modo e speriamo di ripagarli con delle gioie in questo momento molto difficile per tutti.
 

Quali sono le difficoltà nel fare il portiere in serie A?

Tutte le squadre hanno attaccanti molto forti e bisogna fare attenzione in ogni momento, anche un solo attimo di distrazione può punirti. Bisogna conoscere a fondo le caratteristiche di ogni avversario.

Cosa ne pensi di mister Gotti e del suo metodo?

Sono molto contento che sia il nostro mister, un grande studioso del calcio che ha sempre le idee chiare e conosce benissimo la serie A. Tutta la squadra gli vuole bene.
 

Il giocatore con cui hai legato di più nello spogliatoio?
Con De Paul, anche lui argentino, avevo un ottimo rapporto ancora prima di ritrovarci a Udine, ma devo dire che tutti i compagni sono dei bravi ragazzi. Con alcuni è più difficile legare perché parliamo lingue diverse, ma cerco di avere un bel rapporto con tutti perché poi in campo abbiamo bisogno di sostenerci l’uno con l’altro.
 

Che portiere è il tuo vice Nicolas?
È un giocatore che ti spinge a dare il massimo, è forte tecnicamente e molto stimato da tutto lo spogliatoio.

Qual è stata secondo te la tua parata più bella?
Il rigore parato quest’anno contro la Spal al 95’, praticamente allo scadere. Perdere in quell’occasione non sarebbe stato giusto.

Cosa pensi quando ti trovi uno contro uno con un attaccante?
A stare fermo fino all’ultimo momento, cercando di capire dove vuole andare l’avversario.
 

Sei scaramantico?

Un po’. Mi è capitato di buttare via qualche paio di guanti dopo qualche gol subito, pochi per fortuna. Poi mi piace ascoltare la stessa musica prima della partita. 

Altre notizie
Mercoledì 03 giugno 2020
15:50 TuttoDilettanti FVG Promozione - Juventina, Sepulcri riconfermato per il settimo anno consecutivo 15:44 TuttoDilettanti FVG Promozione - Terenziana Staranzano, dopo cinque anni si conclude l'era Gregoratti 14:38 Notizie Come funziona l'algoritmo? Ecco la formula. L'Udinese sarebbe salva 14:32 Apu Udine Apu Udine, a Graberi la carica di Amministratore Delegato 14:29 Notizie Per i bianconeri lavoro mattutino al Bruseschi
PUBBLICITÀ
14:21 Notizie Messaggero Veneto: "Non solo la salvezza nell'agenda dell'Udinese. Una stellina inglese al posto di Mandragora" 14:00 Primo Piano Longstaff, affare in sinergia sull'asse Udine-Londra 13:45 Apu Udine Apu Udine, il presidente dalla FIP Petrucci: "Rottura Pedone-Micalich una brutta botta per la pallacanestro" 13:42 Notizie Apu Udine, Pedone dopo l'addio di Micalich: " Mi sento tradito e deluso". E il nuovo giemme potrebbe essere... 12:46 Notizie Gravina: "Calcio non poteva restare fermo, bisognava ripartire" 12:46 Notizie Domani Comitato Presidenza FIGC: alle 10.30 si discuterà di playoff, playout e algoritmo
Martedì 02 giugno 2020
20:32 Calciomercato Dall'Inghilterra, Udinese in trattativa con Longstaff, in scadenza con il Newcastle 20:27 Notizie Il cordoglio dell'Udinese Calcio per la tragica scomparsa della sorella di Gattuso 20:25 Notizie Riparte la A, venerdì un'Assemblea di Lega infuocata tra playoff, algoritmo e Sky 13:13 TuttoDilettanti FVG San Luigi, il giovane Carlevaris verso il salto nel professionismo: Virtus Verona su di lui 13:09 Notizie Calori: "Dall'Udinese mi aspetto un finale di stagione in cui riesca a fare subito i punti necessari per salvarsi" 13:07 Notizie Okaka: "Fisicamente non mi sono mai sentito così bene, dobbiamo raggiungere il nostro obiettivo il prima possibile" 12:23 Notizie Diretta Gol in chiaro: quasi impossibile il progetto di Spadafora 12:22 Gli ex UFFICIALE - Ighalo rimane al Manchester United: prestito esteso fino al 31 gennaio 2021 11:52 Gli ex Domizzi potrebbe tornare in Friuli per allenare la Primavera del Pordenone