D'Alessandro convince sempre di più: "A Udine sto bene, non mi dispiacerebbe restare"

di Stefano Pontoni
Vedi letture
Foto

Una delle note positive di questa travagliata stagione è senza dubbio Marco D'Alessandro. Arrivato in sordina negli ultimi giorni di mercato dall'Atalanta in quello che era uno scambio di prestiti con Alì Adnan, l'esterno si è conquistato piano la fiducia di Nicola prima e di Tudor ora. Dopo l'infortunio che lo ha tenuto ai box per un mese, D'Alessandro è tornato in campo contro la Roma, dimostrando ancora una volta di essere un giocatore importante per questa squadra.

"Ero reduce da uno stop di due mesi per un infortunio, ma penso di aver fatto la mia parte. Il mister mi aveva comunicato che avrei giocato diversi giorni prima, dandomi delle precise consegne. Finché la condizione ha retto, credo di averle rispettate” ha detto in un'intervista ad un'emittente radiofonica romana.

Il futuro? Essendo in prestito la sua posizione dovrà per forza essere discussa con l'Atalanta. Dopo aver convinto la piazza potrebbe essere che l'Udinese decida di investire su di lui in vista del futuro. A fare da garante potrebbe essere Pradè, che da sempre lo stima e che lo ha voluto a portare a Udine: “Ho 28 anni, il mio cartellino è di proprietà dell’Atalanta, ma Udine sto bene. Ho trovato un ambiente ideale, per cui restare qui non mi dispiacerebbe affatto”.


Altre notizie