Reja: "Io al posto di Delneri? Mi è dispiaciuto sia uscita questa voce perché Gigi è un amico"

di Stefano Pontoni
articolo letto 578 volte
Foto

Il tecnico friulano Edy Reja ha rilasciato un paio di battute ai microfoni di Telefriuli sulla sfida di domenica tra Fiorentina e Udinese e sul momento in casa bianconera. Ecco le sue parole: "Ci sono dei momenti particolari in cui il ritiro fa bene per chiarirsi, parlare, concentrarsi. Io credo pochissimo nei ritiri, ma quando ci vuole.. Poi Gigi è bravo, ha capacità straordinaria. Il mio nome? L'han fatto i giornalisti, a me dispiaceva che uscisse. Sono tanto amico di Delneri, mi spiaceva perchè so che lui soffre. Cosa c'è di diverso? Quest'anno ha cambiato qualcosa, ma ha tenuto i 'cavalli' dell'anno scorso. Grave la perdita di Zapata, mi auguro che Maxi Lopez possa fare bene: servono 15 gol da un attaccante. Quello con la Samp è stato un risultato straordinario per ridare serenità all'ambiente. Le prossime due gare? La Fiorentina ha giocatori straordinari, ha trovato la quadra. Ma ogni partita è storia a sè. Thereau? E' giusto così, quelli come lui sono giocatori un po' lunatici che in una terra come la nostra funzionano poco".


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI