Giacomini: "L'Udinese si salverà per manifesta inferiorità degli altri. Ora dobbiamo pensare a battere il Crotone"

di Jessy Specogna
articolo letto 648 volte
Foto

Come di consueto, Massimo Giacomini è intervenuto ieri sera ai microfoni di Telefriuli per dire la sua sul momento buio in casa Udinese. Queste alcune delle sue parole:

"L'Udinese si salverà per manifesta inferiorità degli altri. Il Crotone con Zenga non ce la fa".

"Contro il Cagliari pensavo sarebbe finita in parità: pasta con le sarde e un punto a testa. Chi ha sbagliato sul gol? Non ho capito come Oddo fa marcare in area sui calci d'angolo. Ceppitelli è molto basso, ma ha fatto gol di testa e non ne farà più fino a fine carriera. Noi eravamo superiori numericamente di due giocatori su quell'angolo, eppure... Poi parlano tutti lingue diverse e non si capiscono".

"Io ho sempre detto che a questa squadra manca un difensore centrale che guidi la difesa; un centrocampista che faccia girare la squadra e un attaccante da 13 gol. Il portiere a 40 anni non si tiene. Poi tieni Jankto e Barak che giocheranno nettamente meglio. Poi una punta come Pavoletti del Cagliari, mica Higuain. Ma noi spendiamo sempre 5 milioni.."

"A Napoli perdiamo 2-0 giocando abbastanza bene, come con la Lazio: è naturale perchè non c'è pressione. Non possiamo pensare di andare a vincere a Napoli, dobbiamo pensare a battere il Crotone. Se a Cagliari giochi in quel modo, come puoi pensare di fare risultato a Napoli? L'ultima volta che si è vinto a Napoli è stato quando c'era Guidolin: quella è stata l'ultima squadra decente che abbiamo avuto".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy